Ipoglicemia sintomi e conseguenze del calo glicemico.

Ipoglicemia sintomi e conseguenze del calo glicemico.

Ipoglicemia sintomi e conseguenze del calo glicemico.

Ipoglicemia sintomi e conseguenze del calo glicemico.

Come comportarsi se si manifestano i sintomi dell’ipoglicemia?

L’ipoglicemia, ovvero la concentrazione eccessivamente bassa di zuccheri nel sangue, ha sintomi ben precisi riconoscerli può essere vitale per salvaguardare il benessere dell’organismo. Per funzionare in maniera ottimale il corpo necessita di un apporto glicemico che va dai 60 ai 110 mg/dl a digiuno. Una concentrazione glicemica troppo alta, ma anche eccessivamente bassa può provocare problematiche alla salute, anche molto pericolose. Ma quali sono i sintomi della glicemia bassa? Non solo ai diabetici che assumono farmaci, la glicemia bassa può accompagnare anche la vita di soggetti sani, magari a causa di una dieta sbagliata, eccessivo sport, troppo alcol a digiuno.

A questo punto si manifestano nausea, fame, visione doppia, formicolio generalizzato, emicrania, crampi allo stomaco e pallore. Con un ulteriore calo di glicemia compaiono sintomi i cambiamenti improvvisi di umore, sensazione di irritabilità, depressione, confusione mentale, eccessiva stanchezza, sudorazione, problemi alla vista, motori e mentali. Nelle situazioni più gravi appaiono tremori, frasi sconclusionate, angoscia con crisi di pianto e riso fino al vero e proprio disorientamento.

Ipoglicemia sintomi e conseguenze del calo glicemico.ultima modifica: 2019-04-17T23:21:18+02:00da tonyym
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento